menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme bomba al tribunale di Venezia, la minaccia: "Tra un'ora salta in aria"

La telefonata stamattina poco dopo le 9. Alle 12 la conclusione dei controlli di carabinieri e artificieri della questura nel palazzo di Rialto, la cui attività è stata sospesa per due ore

Mattinata di apprensione stamattina in zona tribunale. Poco dopo le 9 di mattina, infatti, un uomo ha chiamato il 112 affermando in modo sbrigativo di aver posizionato una bomba nel palazzo del sestiere San Polo, al civico 119. A due passi da Rialto. La telefonata è stata dirottata alla centrale operativa di Treviso, segno che è stata effettuata nella Marca.

 

Con la collaborazione del personale del tribunale di Rialto, i militari dell'Arma e il nucleo artificieri della questura, coadiuvato dalle unità cinofile antiesplosivi, hanno proceduto a evacuare con ordine il palazzo, mentre si procedeva a bonificare gli ambienti e a controllare i locali. Operazioni simili anche nelle sedi del tribunale di sorveglianza, dell'ufficio del giudice per le indagini preliminari e dell'unità distaccata di Mestre, con ogni probabilità perché l'autore della telefonata non specificava quale edificio avesse messo nel suo fantomatico mirino. Lo sgombero è durato fino alle 12, quando il personale è stato fatto rientrare decretando il falso allarme.

Uno scherzo d'inizio estate? La telefonata durerebbe pochi secondi. Difficile quindi carpire elementi utili alle indagini per risalire a chi possa aver telefonato. In ogni caso i carabinieri della compagnia di Treviso stanno procedendo con gli accertamenti contro ignoti per procurato allarme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento