menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme a Spinea, accende il gas per saturare la sua abitazione: "Voglio uccidermi"

I residenti hanno segnalato diverse pattuglie delle forze dell'ordine intervenire vicino alla stazione ferroviaria mercoledì. L'uomo aveva acceso il fornello e si era steso sul divano

Apre il gas e minaccia di uccidersi, ma le forze dell'ordine riescono a intervenire in tempo prima che tutto potesse concludersi in tragedia. Allarme poco prima delle 15 di mercoledì in una piccola laterale di via Roma a Spinea, a due passi dalla stazione ferroviaria: un uomo sui 45 anni ha manifestato intenti suicidi, accendendo i fornelli e distendendosi sul divano. Aveva tutte le intenzioni di attendere che il gas saturasse la propria abitazione, al piano terra, e che facesse il suo effetto.

Intervento delle forze dell'ordine

A sventare la possibile disgrazia ci hanno pensato i carabinieri della stazione locale, con l'aiuto anche del Nucleo operativo radiomobile di Mestre. Sono giunti sul posto allertando anche sanitari del 118 e vigili del fuoco. Gli operatori del 115 sono entrati con i sanitari del Suem e hanno messo in sicurezza l'abitazione, aprendo finestre e porte.

Trasferimento in ospedale

Lo staff medico invece ha concentrato l'attenzione sull'inquilino, che è stato stabilizzato e caricato a bordo di un'ambulanza. Dopodiché il trasferimento in ospedale per un probabile accertamento di tipo psichiatrico. Alle 16.30 sono arrivati anche gli addetti dell'azienda che fornisce il gas, disabilitando il contatore. L'inquilino sarebbe "recidivo": non sarebbe il primo intervento del genere in quella abitazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento