Alloggi occupati, linea dura del Comune: sfratti entro 48 ore dall'accesso abusivo

Sembra fare sul serio il primo cittadino lagunare Brugnaro. Nel territorio di Venezia sono 267 gli alloggi occupati abusivamente, 157 Ater e 110 comunali

Quartiere Pertini

Linea dura sugli sgomberi. Come riporta il Gazzettino, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, dopo aver scoperto in commissione parlamentare di poter cacciare gli abusivi in 48 ore senza alcun tipo di ostacolo, ha deciso di passare alla maniere forti. Il conto della case occupata recita 267, di cui 157 appartamenti ater. Dai dati in possesso della prefettura, Sant'Eufemia è la più occupata, con 22 alloggi riempiti abusivamente, seguono Marghera con 21 e Mestre con 20.

110 alloggi comunali occupati

Per quanto riguarda gli alloggi comunali, invece, sono 110 gli appartamenti occupati, 75 dei quali da inquilini che sono entrati a forza e quindi privi di alcuna autorizzazione ad abitarne i locali. Al primo posto c'è Marghera, con 51 appartamenti occupati e un alto tasso di minori, circa 30.

Nei dati forniti dalla prefettura c'è anchi chi è stato sfrattato o non paga regolarmente l'affitto. Il centro storico, in questo ambito è quello maggiormente "occupato", con 11 alloggi, seguito a ruota da Carpenedo con 8 e Marghera con 5. Il primo cittadino sembra fare sul serio, l'interrogativo principale è se lo sfratto coatto a chi occupa da anni gli alloggi possa apportare un problema di natura sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento