rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca Sant'Elena

Scontri Venezia-Bologna, altri quattro daspo

Avrebbero aggredito un tifoso locale al termine della partita, l'8 maggio scorso

A pochi giorni dall’inizio del campionato di serie B il questore ha irrogato altri quattro divieti di accesso agli impianti sportivi nei confronti di altrettanti ultras del Bologna. I quattro sarebbero coinvolti negli scontri avvenuti in occasione della partita dell'8 maggio tra Venezia e Bologna, a poca distanza dallo stadio Penzo. Quel giorno si erano verificati vari episodi di violenza tra gli ultras delle due squadre, episodi che avevano già portato all'emissione di una quarantina di daspo nei confronti di esponenti di entrambe le tifoserie.

Quest'ultimo provvedimento riguarda un fatto specifico verificatosi al termine del match: secondo la ricostruzione degli investigatori della Digos, sei ultras emiliani avrebbero minacciato e aggredito un tifoso del Venezia con l'obiettivo di togliergli la sciarpa che stava sventolando. I poliziotti erano intervenuti per riportare la situazione sotto controllo e il veneziano era stato medicato al pronto soccorso per le lesioni riportate.

Le indagini hanno portato a identificare quattro dei sei responsabili, per i quali è stato disposto il daspo da tutti gli impianti sportivi per periodi variabili dai due a cinque anni. Per due di loro il questore ha decretato anche l’obbligo di presentazione, per cinque anni, alla polizia giudiziaria in occasione di ogni incontro disputato dal Bologna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri Venezia-Bologna, altri quattro daspo

VeneziaToday è in caricamento