menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Niente ospedale a Dolo. Si va a Padova”, 40enne dirotta l'ambulanza

Denunciato ai carabinieri un padre di una bambina di Santa Maria di Sala trasportata d'urgenza al Centro pediatrico di un'altra provincia. L'uomo è stato denuciato

Sua figlia stava male ed era già sull'ambulanza ma il padre non ne voleva sapere di andare all'ospedale a Dolo. A Padova. Quella era la soluzione giusta per l'uomo che prima ha minacciato i paramedici e poi ha fatto dirottare il mezzo in un'altra provincia.

Non sono ancora chiari i motivi che lo hanno spinto a richiedere la deviazione dalla normale procedura di soccorso. Forse brutti trascorsi all'ospedale di Dolo. Così, quando i medici sono arrivati nella sua casa di Santa Maria di Sala, ha ordinato il trasferimento al Centro pediatrico più distante della figlia, che lamentava disturbi respiratori. Lui, 40enne originario di Marghera, li avrebbe seguiti con la sua auto e, come segnala il Gazzettino, li avrebbe speronati qualora la destinazione non fosse stata Padova. Arrivati all'ospedale i medici dell'ambulanza hanno dovuto rivolgersi ai carabinieri e il padre è stato denunciato per minacce a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento