menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Plateatici: confermati gli ampliamenti del 2020 e riaperte le domande per quest'estate

Il provvedimento, secondo il sindaco Brugnaro, aiuta bar e ristoranti a «progettare la riapertura in sicurezza, favorendo gli spazi all'aperto»

Il Comune di Venezia conferma la possibilità, per bar e ristoranti, di ampliare gratuitamente i plateatici esterni ottenendo più spazio per i tavolini e i posti a sedere: un provvedimento importante in vista di un prossimo allentamento delle restrizioni riguardanti i pubblici esercizi, in abbinata con l’avvicinarsi della stagione estiva. «Riteniamo necessario facilitare la somministrazione di alimenti e bevande all’aperto - spiega il sindaco Luigi Brugnaro - una modalità che permette di operare in condizione di maggiore tutela, in linea con quanto indicato dalle Autorità sanitarie», con l'intento di «progettare la riapertura in sicurezza, appena ci sarà data la possibilità da parte di Governo e Regione».

Come l'anno scorso, l'ampliamento non è soggetto a canoni; inoltre, gli operatori che ne hanno già beneficiato l'anno scorso non dovranno presentare nulla per il 2021: i titoli autorizzatori sono automaticamente efficaci e lo saranno fino al termine dell'emergenza sanitaria. L'assessore al Commercio, Sebastiano Costalonga, conferma: «È un modo per essere vicini a coloro che, in questo momento, devono tenere chiuse le proprie attività per le limitazioni del dpcm, permettendo loro di guardare alla ripartenza con più certezza».

Per coloro che non hanno invece presentato la richiesta lo scorso anno, l'amministrazione riaprirà i termini per la presentazione di nuove domande da lunedì 19 aprile e fino al 31 maggio. I soggetti interessati dovranno presentare:

  • nuove domande di occupazione di suolo pubblico;
  • scia di ampliamento fino al 50% di plateatici già esistenti;
  • scia per l'installazione di piani di appoggio, per coloro che non avessero i requisiti necessari per ottenere i posti a sedere (bagno per il pubblico).

Tutti i pubblici esercizi che non abbiano già usufruito di questa possibilità nel 2020 potranno farlo inviando la documentazione via pec all’indirizzo commercio@pec.comune.venezia.it. Le richieste verranno esaminate dagli uffici secondo quanto già previsto dalla delibera di giunta comunale n. 135/2020 del 15/05/2020. Altre informazioni a questo link.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento