Altri 4,5 chilometri di rete antincendio a Venezia

Progetto di fattibilità approvato dalla giunta: interventi a Dorsoduro con 77 nuovi idranti, investimento da 3 milioni di euro

Una centralina davanti al teatro La Fenice (archivio Veritas)

Rete antincendio estesa anche a Dorsoduro con 4,5 chilometri di condotte per una spesa di 3 milioni di euro. La giunta veneziana ha approvato mercoledì il progetto di fattibilità che programma l'intervento in otto unità territoriali di riferimento: la Nomboli, la Giardini Papadopoli, la Malcanton, la Ragusei, la Cereri, la San Sebastiano, la Carmini e la Romite. Questo stralcio rientra all'interno di un piano complessivo che risale al 1999 e che prevede la mappatura del rischio incendio nonché il progetto preliminare del sistema di distribuzione di risorse idriche ad uso antincendio del centro storico di Venezia, con una spesa presunta di oltre 22 milioni di euro da finanziare per stralci funzionali. Il quadro economico dell’intero intervento è stato formulato in 106 unità territoriali di riferimento, ovvero le aree in cui è stato suddiviso il territorio del centro storico.

Rete antincendio

L’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto ha riepilogato la situazione: «Al momento la rete antincendio realizzata e in esercizio è composta da 52,128 chilometri di condotte, circa 760 idranti e 7 centraline di pressurizzazione. Con questo progetto si interverrà con alcune opere ad integrazione e completamento: si tratta di inserimenti di ulteriori idranti, di tratti di nuove condotte e di interventi di riparazione o sostituzione di sifoni non utilizzabili». Saranno installati 77 nuovi idranti nelle insule tra Campo San Polo e Campo dei Frari, tra Rio degli Ognissanti e le Zattere, Rio dell’Anzolo Rafael e San Basilio, tra Rio dei Tolentini, Rio Novo e Rio dei Tre ponti, tra Rio de le Romite, Rio dei Ognissanti e Rio del Malpaga.

I lavori degli ultimi 2 anni

L'intervento, ricorda l'assessore al Bilancio Michele Zuin, segue altri stralci già finanziati negli ultimi anni: quello nelle insule di Santa Margherita, San Barnaba e zona Calle dei Cerchieri con il posizionamento di 40 nuovi idranti e una nuova rete di oltre 2 chilometri (2018); e quello nelle insule San Pantalon, Santa Margherita, Carmini, Area Marciana, Giardini Reali e Rio dei Giardini per il collegamento con la rete di calle de l’Ascension, per un totale di 2,4 chilometri di nuova rete e il posizionamento di 43 idranti (2017).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento