Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Edilizia in ripresa, ma Ance avverte: «Imprese in difficoltà per il caro materiali»

A Venezia e provincia i numeri delle imprese e degli addetti stanno tornando ai livelli del 2019. Una spinta importante arriva dai bonus ristrutturazioni

Il settore delle costruzioni tra Venezia e provincia cresce, soprattutto grazie ai vari bonus ristrutturazione, e i dati mostrano segnali incoraggianti: dopo il crollo del 2020 (-4,4% imprese, -10,2% operai), il 2021 segna una ripresa dei cantieri, con una proiezione che indica un ritorno ai valori del 2019 (circa 1070 imprese e 7900 addetti).

Caro materiali

I problemi, però, non mancano. Ne parla Giovanni Salmistrari, presidente di Ance Venezia, in occasione dell'assemblea generale dell'associazione: «Innanzitutto c'è un allarme legato all'impennata dei prezzi dei materiali: stiamo assistendo a un paradosso perché in un momento di grande lavoro abbiamo un caro materiale che, assieme alla carenza di materie prime e alla carenza di personale, crea grosse difficoltà alle imprese, che vengono frenate da questi fattori». I motivi sono di varia natura e scaturiscono da una tensione economico-finanziaria di livello globale. L'Ance si è mobilitata chiedendo un intervento governativo e organizzando una giornata di protesta, anche se sembra che qualcosa si stia muovendo: il governo ha formulato delle prime soluzioni e introdotto una modifica al decreto Sostegni bis che prevede ristori per gli operatori che stanno portando a termine commesse a costi divenuti fuori mercato.

Bonus 110

La ripresa comunque c'è, evidenzia Salmistrari. «Il numero di imprese e operai è aumentato e negli ultimi mesi c'è stato un fermento di cantieri, specialmente nell'ambito dei lavori pubblici e in questa zona, in particolare, nell'edilizia scolastica». Questo, appunto, anche grazie agli incentivi. Sul superbonus 110% il giudizio è complessivamente positivo, anche se ci è voluto parecchio tempo per ingranare e ora la richiesta è di prorogarlo: «Farlo terminare a fine 2022 sarebbe sbagliato - spiega - anche perché i condomìni stanno rispondendo con lentezza e finora la maggior parte dei bonus 110 è stata applicata a case singole».

Edilizia ecosostenibile

Sul tema del rapporto tra edilizia ed ecosostenibilità si è soffermata Gabriella Chiellino, presidente di eAmbiente, holding specializzata nella riqualificazione e consulenza ambientale: «Vediamo Venezia e Mestre come un laboratorio urbanistico. Con l'impegno europeo sulla tassazione alle emissioni Co2, il settore edilizia sarà sempre più impegnato nell'innovazione e  nella riqualificazione degli edifici. Se un settore così importante cambia paradigma potrebbe fare numeri importanti. Penso, ad esempio, alla necessità di lavorare sulla circolarità dei materiali».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia in ripresa, ma Ance avverte: «Imprese in difficoltà per il caro materiali»

VeneziaToday è in caricamento