menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento al ristorante Ichiban

L'intervento al ristorante Ichiban

Secondo raid dei ladri al ristorante in pochi giorni, fuggono con 2 katane: "Ora basta"

I delinquenti sono stati sorpresi in azione all'Ichiban di via dei Mille a Jesolo e sono scappati senza arraffare il fondo cassa. La razzia a pochi giorni da una prima incursione: "Assurdo"

"Speriamo che sia finita qui, non è certo una bella sensazione". A parlare è la moglie del titolare del ristorante giapponese "Ichiban" di via dei Mille a Jesolo, per la seconda volta in pochi giorni finito nel mirino dei ladri. Nella notte tra venerdì e sabato i malintenzionati si erano impossessati del fondo cassa e di due coltelli particolari utilizzati in cucina, solo pochi giorni più tardi, verso le 4 di mattina di mercoledì, la seconda incursione.

"Dopo il primo furto mio marito passa spesso a controllare - racconta la donna - l'ha fatto anche stanotte. Alle 2 era tutto in ordine, un paio d'ore più tardi invece la porta automatica dell'ingresso era stata forzata". Stavolta il bottino consiste in due katane in esposizione nel locale: "Chi era dentro è stato sorpreso in azione - racconta la donna - forse con le due katane voleva tentare di forzare qualche serratura in fretta e furia. Non si può lavorare così". Il primo a soccorrere il ristoratore, all'esterno del locale, è una guardia giurata della Securvigilar. Vede l'uomo con un martello, trovato sui gradini d'ingresso. Gli chiede cosa stesse facendo.

L'altro spiega tutto: quello era un probabile arnese da scasso e all'interno poteva esserci ancora un ladro. Nel frattempo era già stata allertata la polizia, che interviene con alcuni agenti del commissariato. Una volta all'interno si scopre che il locale è vuoto. I delinquenti (non si sa quanti fossero) non sono nemmeno riusciti a impossessarsi del fondo cassa. "Avevano preso delle bottiglie di prosecco e delle torte - conclude la moglie del proprietario - abbiamo trovato tutto a terra all'esterno sul retro. Da dove sono fuggiti. Le katane se le sono portate via purtroppo". Sul posto, di supporto alla polizia, sono intervenuti anche i carabinieri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento