Vetro rotto dai vandali e casone allagato, pulizia a cura dei volontari di Legambiente

Al Cason del bosco Bandiziol, a San Stino, era stata distrutta una vetrata da cui si osserva l'ambiente acquatico. Primo intervento della protezione civile, poi è toccato ai ragazzi

Nei giorni scorsi il Cason del bosco Bandiziol di San Stino è stato gravemente danneggiato a seguito di un atto vandalico: sconosciuti hanno sfondato il vetro dell’osservatorio situato nel piano seminterrato, allagando completamente la parte che consente la visione subacquea. Le operazioni di svuotamente del fabbricato sono state affidate alla protezione civile; poi, nei giorni successivi, sono intervenuti anche i ragazzi ospiti del campo di volontariato di Legambiente presso la Green Station.

Solidarietà da tutta Europa

Si tratta di giovani provenienti da diversi Paesi europei, che per il terzo anno stanno prestando la loro attività di volontariato a servizio del Comune di San Stino e, quest'anno, anche di quello di Pramaggiore. Tra le varie attività, appunto, si sono adoperati anche per ripulire dal fango il Cason: "La dimostrazione - commenta Legambiente - che il volontariato e la solidarietà non conoscono confini e sono il volano dell’inclusione dei popoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento