menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piogge e allagamenti, ecatombe animali: annegati 12mila pulcini

Le ultime giornate di maltempo hanno lasciato sul terreno danni ingenti per l'agricoltura. La Coldiretti del Veneto chiede lo stato di calamità

E' stata una ecatombe per gli animali questa ondata di maltempo. Numeri da capogiro. Secondo la Coldiretti Veneto le piogge e i conseguenti allagamenti che hanno interessato oltre che la nostra provincia anche il resto della regione, infatti, ha causato l'annegamento di dodicimila pulcini. Ma a rischio ci sarebbero anche trentamila polli e un migliaio di tori nelle stalle allagate del Padovano. Nel Bellunese, invece, gli allevatori sarebbero costretti a gettare il latte che non riescono a trasportare per l'isolamento causato dalla neve.

I primi accertamenti dopo la perturbazione che si è "sfogata" sul Nordest lasciano prevedere che i danni ammonteranno a diversi milioni di euro. Più di dieci, già ora. "Le coltivazioni a seminativo in pianura di cereali - sottolinea la Coldiretti - soffrono di asfissia e il raccolto è compromesso. Non va meglio per gli ortaggi in pieno campo allagati che stanno marcendo. I pregiati vigneti Doc del Piave sono stati sommersi dall'acqua mentre nelle serre - continua l'associazione - a causa dell'umidità le muffe stanno distruggendo le coltivazioni". La richiesta anche del presidente nazionale Roberto Moncalvo è dello stato di calamità per il settore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento