Cronaca Via Luneo

Blitz animalista contro la corsa delle oche di Mirano: "Il Medioevo è finito"

Un'associazione di attivisti annuncia che l'8 dicembre sarà in via Luneo per disturbare la tradizionale competizione tra "pennuti". Esposti nella notte manifesti di "Liberazione Animale"

I manifesti e lo striscione attaccati nella notte

"Le oche al palio non si divertono!". L'ormai tradizionale corsa delle oche di via Luneo, a Mirano, quest'anno posposta rispetto al Palio che si è tenuto nel centro della cittadina veneziana alcune settimane fa, finisce nel mirino dell'associazione "Centopercentoambientalisti", che non vuole proprio sentire parlare di tradizione e costumi rurali. Anzi, con un blitz stanotte ha affisso a un'inferriata dell'ex scuola di via Luneo un paio di manifesti e uno striscione con cui si annuncia la presenza di alcuni attivisti l'8 dicembre prossimo, quando dovrebbe aver luogo la competizione tra "pennuti".

Saranno lì per disturbare la manifestazione, per evitare che le "povere oche - come si legge in una nota - incitate dalle urla ossessive dei presenti, effettuino un percorso tra ali di gente che grida, fino a tagliare il traguardo". Una corsa che ormai da diversi anni caratterizza via Luneo, in cui la competizione tra famiglie si mescola al divertimento.


L'associazione animalista la pensa diversamente: "Ogni manifestazione con uso di animali deve essere abolita - dichiarano - Gli organizzatori non si sono accorti che il medioevo è finito da un pezzo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz animalista contro la corsa delle oche di Mirano: "Il Medioevo è finito"

VeneziaToday è in caricamento