Caorle, l'acqua riporta a riva una donna annegata

Una signora individuata lunedì sera dai bagnanti. Indossava un costume, per ora non se ne conosce l'identità. Indagini in corso da parte dei carabinieri

E' stata avvistata nel tardo pomeriggio di lunedì, poco prima delle 20. Non c'era più nulla da fare per una donna sulla settantina, morta probabilmente per annegamento nelle acque di Caorle. Il personale medico del Suem ne ha constatato il decesso, mentre ai carabinieri della stazione locale spettano le indagini per ricostruire l'accaduto. La donna non è ancora stata identificata: potrebbe trattarsi di una turista, ma al momento non risultano denunce di scomparsa.

Cadavere a riva

Il cadavere è stato notato dai bagnanti sulla spiaggia, nel tratto centrale del paese. Indossava un costume. Una volta lanciato l'allarme, sul posto si sono portate le forze dell'ordine e gli operatori del 118. Da un primo esame esterno svolto sulla salma non risulterebbero segni di lesione. Possibile che la donna alloggiasse in qualche albergo, e che nelle prossime ore venga notata l'assenza prolungata dell'ospite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento