Annullata la quinta edizione della Camminata degli Zombie: "Favoriti chissà quali interessi"

L'associazione Next ha cancellato l'evento di sabato a Venezia dopo la restrizione d'orario imposta dal Comune: "Vogliamo capire, il sindaco parli con noi. Mai causati disordini in 4 anni"

"Vogliamo capire perché una manifestazione già autorizzata, a ottobre scorso, a 5 giorni dall'evento riceve una restrizione d'orario che non ne consente lo svolgimento". Chi scrive è l'associazione Next, organizzatrice della Zombie Walk, la camminata dei morti viventi, giunta alla sua quinta edizione a Venezia, in occasione dell'apertura dei festeggiamenti del Carnevale 2018. Ma quest'anno le cose sono andate diversamente.

Venezia a inizio Carnevale è tornata a essere assediata da orde di zombie. Foto e video

Carnevale, festa veneziana sull'acqua, corteo, Ambulanti. Fine settimana ricco di appuntamenti

Restrizione d'orario

"La Zombie Walk Venezia 2018 prevista per sabato è stata annullata a causa della restrizione che il Comune di Venezia", ha notificato all'associazione Next lunedi, lo svolgimento dell'evento è stato previsto infatti solamente dalle 8 alle 13, anzichè dalle 10 alle 18, come di consueto.

Scrive la Next: "A nulla sono valsi i tentativi di far capire che la manifestazione non poteva essere svolta in quegli orari: l'amministrazione non sembra comprendere la portata di questa decisione. Decine gli sponsor tra cui televisioni nazionali e internazionali, una cinquantina le prenotazioni alberghiere cancellate, e centinaia di biglietti treno non rimborsabili, giorni di ferie, cambi turno e giorni di riposo di partecipanti. Gli appassionati che interpretano gli Zombie non sono solo persone che vengono per passare una giornata in compagnia, ma tra di loro vi sono veri e propri artisti del trucco, della costumistica e degli effetti speciali, tutti professionisti che come gli anni precedenti mettono a disposizione le loro arti".

"Mai causati disordini"

La Next chiede di capire la scelta dell'amministrazione. "Si vogliono favorire altri interessi? - si domanda l'associazione -. Discutibile il problema sollevato della concentrazione di persone nella città, visto che è sotto gli occhi di tutti come alle 14 del pomeriggio del primo giorno di carnevale la città non sia mai stata sotto pressione - commenta-. Non ci sono mai stati disordini causati dalla Zombie Walk, abbiamo sempre avuto ottimi rapporti con la Digos di Venezia. La riduzione d'orario invece non permette a centinaia di persone provenienti da fuori regione di avere la possibilità di parteciparvi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incontro con Brugnaro

E ora gli organizzatori della camminata chiedono di parlare con il sindaco Brugnaro. "La Zombie Walk è un evento che coinvolge un turismo 'sano', e non il 'mordi e fuggi', elemento sul quale il sindaco Luigi Brugnaro ha centrato la campagna elettorale, e che evidentemente non vale per la nostra iniziativa. Che sia a conoscenza o meno della decisione che ci ha coinvolto, lo invitiamo ad avere un incontro per poter capire gli elementi che l'hanno determinata e per chiarire dove si collochi una delle manifestazioni ormai più famose del Carnevale della città: la camminata dei 'non morti'."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento