menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ansioso di avere il suo bagaglio, dentro quasi tre chili di cocaina

Un 59enne ferrarese è stato arrestato all'aeroporto Marco Polo di Venezia con un grosso carico di droga nel doppiofondo della sua valigia

E' stato tradito dall'impazienza con cui attendeva di poter ritirare la propria valigia dopo essere atterrato all'aeroporto Marco Polo di Tessera al termine di un viaggio che era partito da Santo Domingo. Evidentemente i militari attivi nello scalo aeroportuale avevano ricevuto qualche segnale "interessante" prima dell'arrivo di F.D.S., 59enne residente in provincia di Ferrara. Con l'aiuto anche dell'Ufficio della Dogana, il viaggiatore è stato controllato passo passo fin dalla sua comparsa nella sezione arrivi dell'aeroporto attraverso le telecamere.

La sensazione che l'indagine stava per avvicinarsi al pesce grosso è stata acuita dal fatto che il 59enne tradiva un certo nervosismo mentre attendeva il proprio bagaglio. Una volta recuperato, però, ha tirato un sospiro di sollievo e si è subito incamminato verso la zona esterna. A quel punto sono intervenuti anche i baschi verdi, consapevoli che non c'erano altri complici ad attendere l'arrivo di F.D.S., il quale ha cercato di simulare un atteggiamento tranquillo, ma al momento di svuotare il bagaglio gli agenti si sono accorti di una certa pesantezza insolita della valigia. Il motivo è saltato fuori poco più tardi, quando da un doppio fondo sono spuntati due chili e seicento grammi di cocaina.

Di certo un carico destinato a rifornire un traffico piuttosto fiorente di spaccio, su cui ora si concentrano le indagini. Il corriere è stato bloccato mentre di gran carriera stava raggiungendo la zona degli autobus per partire verso la sua destinazione, e consegnare il carico. Nessun dubbio sul fatto che dietro si nasconda un'organizzazione preparata e "oliata" nei minimi particolari: nella parte rigida della valigia sono stati rinvenuti tre involucri di cellophane contenenti cocaina, scrupolosamente sagomata per aderire perfettamente alle forme della valigia. La droga è stata naturalmente sequestrata, mentre il 59enne, che aveva fatto scalo a Parigi, è stato arrestato e accompagnato al carcere di Santa Maria Maggiore. Se immessa sul mercato la cocaina requisita avrebbe fruttato circa 400mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Veneto sarà quasi di sicuro in area arancione, Zaia: «Oggi l'Rt è a 1,12»

  • Cronaca

    Ordinanza anti alcol a Venezia in vista del weekend

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento