menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Venessia.com

foto Venessia.com

Ancora un crollo: dopo il pilone sul Ponte, ora tocca a un traliccio nel porto di Fusina

Il manufatto lunedì si è schiantato su delle auto nell'area portuale, dove partono i traghetti alla volta della Grecia. Anche in questo caso per fortuna nessuno si è fatto male

Ancora un pilone che si schianta a terra, dopo la tragedia sfiorata di domenica sul Ponte della Libertà. Come si può vedere dalle foto pubblicate da Venessia.com, all'improvviso un lungo traliccio con in cima dei fari lunedì pomeriggio è crollato all'interno di un'area adibita a parcheggio del porto di Fusina. O meglio, quell'area viene sfruttata dalle case automobilistiche per lasciare in sosta i veicoli prima di essere caricati a bordo delle imbarcazioni.  In quel punto infatti partirebbero e arriverebbero i traghetti da e per la Grecia.

Auto distrutte

Anche in questo caso a metterci lo zampino sono state le raffiche di vento che, inesorabili, continuano a spirare nel nostro territorio da qualche giorno. Nessuno per fortuna è stato travolto, ma il manufatto ha centrato almeno un'auto, andata completamente distrutta.

Polemiche sui social

Sui social network le immagini sono subito "deflagrate" causando una ridda di commenti critici (alcuni anche ironici) sulla pericolosità dei due eventi che si sono succeduti a poco più di 24 ore di distanza. Domenica Venezia è rimasta isolata per 8 ore a causa del crollo di un portale per la segnaletica stradale, lunedì un fuoriprogramma dalla dinamica simile: "Anche in questo caso si sarebbero potuti registrare dei morti", ha commentato amaro Matteo Secchi, esponente di Venessia.com.

Il dg del Porto di Fusina

"Al mattino ci siamo accorti dello sbandamento del palo per l'illuminazione del parcheggio retrostante - dichiara Simone Pastore, direttore generale di Venice Ro-Port Mos - abbiamo pertanto precluso dalle lavorazioni l’area adiacente al palo e abbiamo eseguito subito un sopralluogo con l’impresa per la sua messa fuori servizio (abbiamo cioè provveduto a staccare la corrente elettrica) e successiva messa a terra e smontaggio del palo. Purtroppo le condizioni meteo hanno fatto precipitare la struttura metallica tra le 16 e le 17 prima che fosse possibile intervenire allo smontaggio. La caduta del palo di illuminazione ha coinvolto solo le automobili in adiacenza (4 quelle danneggiate)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento