Parrucchieri e estetiste, dialoghi in corso Regione-Governo per la riapertura anticipata

Focus su tutti i negozi che hanno ancora le serrande abbassate. Si pensa ad un'anticipazione di due settimane: dal 1 giugno al 18 maggio. Ma ci sono, per ora, solo ragionamenti in corso

©AshkanForouzani

«L'interlocuzione con il ministro Boccia e in generale con il governo è serena e costante. Stiamo ragionando per cercare di anticipare le date». Queste le parole del presidente della Regione Veneto Luca Zaia nel corso del consueto punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera. Il tema principale è stato la possibilità di riaprire le attività economiche, come i negozi di parrucchiere ed estetista, prima della data fissata per la categoria, ossia il primo giugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parrucchieri ed estetisti, così come tutte le attività che saranno costrette a tenere le serrande abbassate per altre settimane, sono in grossa difficoltà. «Noi non possiamo aprirli, - ha detto Zaia - non c'è base giuridica. Se lo facessimo, l'ordinanza durerebbe come una stella cadente e rischieremmo di mettere nei guai le persone». Il governatore ha comunque sottolineato come i dialoghi con il governo stiano convergendo su un'apertura anticipata. Si parla dell'eventualità del 18 maggio, ma attualmente ci sono solo ragionamenti in corso con Roma. «Siamo convinti che sia necessaria la messa in sicurezza, - ha continuato il governatore - ma siamo sicuri che sia più che sufficiente che l'operatore e il cliente siano dotati dei loro sistemi di protezioni individuale per riprendere l'attività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Vishing, la truffa che "svuota" il conto corrente: tre denunce

  • Coppia di turisti aggredita e picchiata da una baby gang a Campo Santa Margherita

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo e viene travolto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento