menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La abbracciano vicino al cimitero e la derubano della collana d'oro

E' accaduto venerdì mattina nei pressi del camposanto di Santa Maria di Sala. Una donna è stata avvicinata da un gruppetto di giovani e "ripulita"

Un colpo molto simile ad altri messi a segno nel Miranese ma anche nel Veneto Orientale. Avvicinano la propria vittima alcune volte "armati di sorriso", in altre con in mano una patacca che sembra una collana d'oro. Ma non lo è. Con il loro modo di fare riescono ad abbindolare la malcapitata, che certo non si aspetta di trovarsi davanti un gruppetto di malviventi pronti a derubarla. Ancora una volta un'anziana è caduta nel tranello, stavolta nei pressi del cimitero di Santa Maria di Sala, dove nella prima mattinata di venerdì una donna si era recata per fare visita ai propri cari defunti.

A un certo punto pare che le si sia avvicinato un gruppetto di giovani di probabili origini rom. Non è chiaro se siano stati tutti maschi o se tra loro ci fosse stata anche una donna. Fatto sta che i modi sono affabili, le parole pure. Quindi è scattato l'abbraccio, come qualche giorno fa nei confronti di un anziano di Mira sorpreso nei pressi delle Poste. Un abbraccio "fatale", visto che in entrambi i casi subito è sparita la collana d'oro su cui i delinquenti avevano messo gli occhi. Dopodiché, nel caso di Santa Maria di Sala, il gruppetto se n'è andato con il bottino. Lasciando con un palmo di naso la donna. Forse raggiungendo un'auto con un complice che aspettava nelle vicinanze per lasciare il luogo delle operazioni il prima possibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento