menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Malore fatale in giardino tra caldo e afa, muore 92enne a San Donà

Elisa Borin, cardiopatica, domenica pomeriggio è stata vista perdere i sensi sotto a un ombrellone. Inutili i tentativi del Suem di rianimarla

La morte è avvenuta per cause naturali. Arresto cardio-circolatorio. Ma il gran caldo e l'afa che domenica pomeriggio hann fatto boccheggiare San Donà di Piave potrebbero averci messo lo zampino. Elisa Borin, 92enne cardiopatica, si trovava nel giardino della sua abitazione di via Prati, sotto un ombrellone. Nonostante si trovasse all'ombra, però, a un certo punto la vicina si è accorta che qualcosa non andava per il verso giusto.

TRAGEDIE RAVVICINATE: MORTO A MIRA, INFARTO A MESTRE

La vittima aveva iniziato a reclinare il collo in modo strano, per poi perdere i sensi. Inutile l'immediata richiesta d'aiuto al 118. I sanitari del Suem, nonostante le manovre di rianimazione messe in atto, non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna.

SCRITTRICE TROVATA MORTA A CAVALLINO

Si tratta dell'ultima tragedia di una settimana che si è caratterizzata da una lunga serie di morti dovute a cardiopatie e all'afa. Martedì scorso, infatti, C.M., 56enne di Mira residente in via delle Mimose, è stato trovato senza vita in casa dopo che non aveva più risposto al telefono e al campanello. Stesso destino per una scrittrice ed editrice trevigiana, Maria De Antoni, 75 anni, rinvenuta riversa sul pavimento del suo appartamento estivo di Cavallino dopo che era sparita dalla circolazione da tre giorni. Sempre martedì scorso, a poche ore dal decesso di C.M., un 64enne mestrino aveva perso la vita per un malore al parco di San Giuliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento