Maxi fattura da 2mila euro, ma doveva pagarne solo 40

Episodio accaduto qualche mese fa ad una pensionata di Favaro, supportata da Adico. Il gestore: «Errore dovuto al cambio del contatore»

Una bolletta dalla cifra sproporzionata può creare veri e propri drammi soprattutto alle persone più anziane. Com’è successo a F.C., pensionata mestrina residente a Favaro destinataria di una fattura di oltre 2mila euro per un consumo di 2.659 metri cubi di gas relativo al periodo aprile-giugno 2019. La donna, quando ha aperto la bolletta e ha visto quell’importo, si è sentita male e ha cominciato a vivere un periodo d’ansia che le ha fatto perdere il sonno. F.C. si è affidata all’ufficio legale dell’Adico, che in poco tempo ha svelato l’arcano con la collaborazione dello stesso gestore.

Cambio di contatore

«Probabilmente a causa di un cambio di contatore, i conti sulla fatturazione sono risultati del tutto sballati - conferma Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. L’azienda ha preso atto dell’errore e ha predisposto uno storno portando il consumo di gas da 2.659 metri cubi a 30. In pratica la nostra socia dovrà pagare una quarantina di euro invece di 2.052 euro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Periodo molto pesante

Una volta ricevuta la notizia, la pensionata mestrina ha tirato un grande sospiro di sollievo anche se, continua Garofolini, «ha passato un periodo molto pesante pure tenendo conto che lei ha sempre cercato di risparmiare, avendo una pensione molto bassa, e per questo si è munita da tempo di una bombola a gas per i fornelli. Le persone anziane pensano spesso che, di fronte a una bolletta, non ci sia nulla da fare, se non pagare. E sono convinte che ogni contestazione non andrà a buon fine perché l’azienda fornitrice non può fare errori. Niente di più sbagliato, come dimostra la nostra attività quotidiana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Elezioni 2020, a Portogruaro sarà ballottaggio tra Santandrea e Favero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento