rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Spinea

Anziana trovata ferita a terra in casa: "Sono stati i ladri", ma l'allerta rientra quasi subito

I sanitari del 118 hanno allertato le forze dell'ordine dopo che martedì mattina sono intervenuti in un'abitazione di Spinea. Nessun elemento che indichi la presenza di anziani

Le sue parole all'inizio hanno fatto scattare l'allarme, ma poi tutto è rientrato quasi subito perché dalle forze dell'ordine non sarebbe stato ravvisato alcunché di sospetto. Preoccupazione verso le 10 di martedì in un'abitazione in zona Graspo d'Uva a Spinea: a un certo punto una badante entra nella casa dell'anziana che accudisce, che ha 86 anni, e trova la signora a terra. Lamenta dolori a una gamba ed è dolorante. Spiega alla sua interlocutrice che si trova in quella posizione perché nella notte avrebbe subito la visita dei ladri e per questo motivo sarebbe finita a terra, senza più riuscire a muoversi. Non è chiaro se per una perdita dell'equilibrio o per un corpo a corpo con i possibili intrusi.

Accertamenti in ospedale

Uno scenario che ha indotto la badante a chiedere l'intervento dei sanitari del 118, che a loro volta hanno allertato la centrale operativa dei carabinieri. Una volta sul posto, lo staff medico ha stabilizzato le condizioni dell'infortunata (si sospettava all'inizio la possibile frattura di una gamba per lei, specie tenendo conto dell'età) e l'ha trasportata in ospedale. Nel tardo pomeriggio si trovava ancora in osservazione nel reparto di Geriatria dell'ospedale di Dolo.

Allerta rientrata

Nel frattempo i carabinieri hanno cercato di far luce sull'accaduto, ma nessun elemento avrebbe indotto a ritenere che in casa ci potessero essere stati intrusi, tantomeno dei ladri. Anche il racconto dell'anziana sarebbe risultato a tratti piuttosto lacunoso. L'allerta alla fine è rientrata quasi subito. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana trovata ferita a terra in casa: "Sono stati i ladri", ma l'allerta rientra quasi subito

VeneziaToday è in caricamento