Cinque pensionati "arruolati" con i giovani per strappare i terreni alla 'ndrangheta

E' iniziata l'iniziativa "INcampo, facciamo rete per la legalità": giovani e meno giovani lavoreranno in Calabria nei campi requisiti alle mafie. Tra loro cinque portogruaresi

Da Portogruaro alla Calabria per lavorare nei terreni confiscati alla 'ndrangheta assieme ai giovani e agli studenti provenienti da tutta Italia. È cominciata lunedì 4 luglio l'avventura di cinque pensionati portogruaresi dello Spi-Cgil nel "campo antimafia" di Polistena (Reggio Calabria) gestito da una cooperativa aderente all'associazione Libera di don Ciotti nell'ambito del progetto "INcampo, facciamo rete per la legalità".

I cinque veneziani, quattro donne e un uomo, vivranno una esperienza unica proprio in una regione, la Calabria, nella quale la lotta alla criminalità organizzata trova ostacoli che a volte paiono insormontabili. I pensionati portogruaresi iscritti allo Spi si "approprieranno" del terreno confiscato alla 'ndrangheta,  collaborando al lavoro nei campi, cucinando e occupandosi di piccole manutenzioni. Inoltre parteciperanno a incontri e laboratori organizzati all'interno del progetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esperienza di Polistena "rappresenta una doppia grande occasione - commenta Danilo Toccane, della segreteria dello Spi Veneto -. In primo luogo i nostri pensionati hanno la possibilità di conoscere da vicino una realtà molto particolare in una regione in cui la malavita organizzata è ancora ben radicata e in un terreno che rappresenta la vittoria dello Stato sulla 'ndrangheta. In più avranno modo di sperimentare concretamente il confronto intergenerazionale lavorando e collaborando con decine di ragazzi provenienti da ogni parte d'Italia. Anche quest'anno la nostra battaglia per la legalità attraverso l'utilizzo dei beni confiscati alle mafie coinvolgerà da luglio a settembre decine di pensionati veneti impegnati nei dieci campi sparsi in tutta Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri stabili, ma continuano i decessi: i dati aggiornati sul Covid-19

Torna su
VeneziaToday è in caricamento