Anziano aggredito e rapinato in pieno giorno, rubato l'orologio

È successo a San Donà, dove due uomini che nascondevano i volti dietro le lenti degli occhiali da sole hanno immobilizzato l'85enne e gli hanno sfilato il Tissot

Martedì a San Stino, mercoledì a San Donà: due giorni, due casi quasi identici che vedono due anziani venire derubati proprio in mezzo alla strada, in pieno giorno. In entrambi i casi i criminali hanno preso di mira le loro vittime mentre passeggiavano sole sul marciapiede e, in pochi istanti, sono riusciti a portare via loro l'orologio e, a San Stino, anche una catenina d'oro. Come riporta la Nuova Venezia, infatti, in una sola settimana si sono verificati due “colpi fotocopia”.

Dopo il caso di San Stino, dove un 65enne ha raccontato di essere stato rapinato da due donne scese in un lampo da un'auto verde e poi subito fuggite, in via Ferro a San Donà di Piave la vittima è stato un uomo di 85 anni. L'anziano stava passeggiando tranquillamente quando, intorno alle 10.30, due persone gli sono arrivate letteralmente addosso: uno l'ha bloccato da dietro, immobilizzando, l'altro gli ha sfilato dal polso l'orologio, un Tissot che valeva almeno 2.500 euro. Poi i due sono scappati a piedi, facendo perdere le loro tracce tra le stradine della zona, gli occhiali scuri piazzati sul naso a mascherare i loro lineamenti. Per l'85enne non è rimasto altro da fare che raggiungere la conoscente a cui stava andando a far visita e, insieme a lei, correre dai carabinieri per una denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento