rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Imprenditore 80enne muore in albergo a Milano tra viagra e tre "signorine"

Enzo Cori, uomo d'affari veneziano con proprietà alberghiere in Canal Grande, al Lido e a Noventa di Piave, avrebbe accusato un malore in un hotel di lusso durante un festino hard con tanto di cocaina

Non si sa se Enzo Cori, noto imprenditore veneziano ottantenne a capo di un gruppo che controlla due alberghi molto famosi e rinomati nel centro storico lagunare sul Canal Grande, avesse deciso volontariamente di salutare la vita in questo modo o sia stato un incidente per "aver tirato troppo la corda".

 

Fatto sta che, stando a quanto dichiara il Corriere della Sera, l'80enne si è sentito male nel lettone extralarge dell'albergo di lusso Margherita di Savoia in piazza della Repubblica a Milano durante un festino a luci rosse a base di donne (tre), cocaina e viagra. Un mix esplosivo che il cuore dell'anziano non avrebbe retto. E' stata una delle signorine presenti nella camera, in cui alloggiarono tra gli altri anche Evita Peron, Madonna e Charlie Chaplin, a dare l'allarme verso le 21.20 di venerdì 13 aprile. Ma non c'è stato nulla da fare.

Gli agenti del commissariato di polizia milanese che stanno conducendo le indagini hanno dichiarato già la morte per cause naturali, avvenuta nella clinica Santa Rita di Milano, in via Alfredo Catalani, venerdì 20 mattina, dopo essere stato ricoverato d'urgenza. Nella stanza d'albergo, secondo quanto riporta il quotidiano di via Solferino, tra strumenti del mestiere "hard" delle ragazze, pilloline azzurre e qualche traccia di cocaina, tutto lascia pensare che fosse in corso un festino molto "spinto", che non ha lasciato scampo all'imprenditore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore 80enne muore in albergo a Milano tra viagra e tre "signorine"

VeneziaToday è in caricamento