Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Nel 2016 Aprilia torna in MotoGp Lavoratori furiosi: "Dateci garanzie"

Colaninno annuncia il rilancio sportivo ma lo spettro dei tagli incombe su Noale e Scorzé: il 18 nuovo incontro, ma servono rassicurazioni

Le garanzie richieste non arrivano, il piano di ridimensionamento non viene smentito. Resta tesissima la situazione negli stabilimenti Aprilia di Noale e Scorzé, dove oltre 700 lavoratori temono di perdere il proprio posto di lavoro. Come riportano i quotidiani locali, nemmeno l’incontro di martedì pomeriggio con l’assessore regionale Elena Donazzan ha fornito grandi rassicurazioni. L’assessore al Lavoro ha garantito il sostegno della giunta Zaia in questa delicatissima vertenza sindacale, ma dall’azienda tutto tace. I responsabili “Risorse Umane” di Aprilia e di “Gruppo Piaggio” hanno ribadito l’importanza del marchio motociclistico noalese, ma ai sindacati questo non basta: “Devono dirci come intendono investire, non siamo disponibili a parlare di ridimensionamenti e tantomeno di tagli” hanno ribadito Matteo Masiero di Fim Cisl e Adriano Pomiato di Fiom Cgil.

All’incontro erano presenti pure i sindaci di Noale e Scorzé e i rappresentanti dei lavorati, mentre 150 dipendenti manifestano pacificamente sotto la sede della Regione. Mercoledì saranno per tutto il giorno all’Eicma, salone milanese della moto e dello scooter, per dare visibilità alla loro battaglia. Ma la data più attesa è quella del 8 novembre: a Noale sindacati e vertici aziendali si incontreranno per avviare una negoziazione. Aprilia dovrà diminuire nettamente la propria produzione? I posti di lavoro saranno tagliati? Risposte che a Noale e Scorzé tutti attendono con ansia.

Intanto, mentre i lavoratori temono per il proprio posto, il patron Colaninno annuncia importanti novità per quanto riguarda il Reparto Corse: nei giorni scorsi è stato comunicato ufficialmente l’ingaggio del pilota Marco Melandri, martedì è stato annunciato il ritorno di Aprilia in MotoGp a partire dal 2016. Un segnale di rilancio? “No, per ora questi sono annunci scritti sul bagnasciuga – sbottano i sindacati -. Vogliamo risposte molto più concrete, ora nel 2016 fa tempo a cambiare tutto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2016 Aprilia torna in MotoGp Lavoratori furiosi: "Dateci garanzie"

VeneziaToday è in caricamento