Cronaca Chirignago / Via Calabria

Insulti sessisti all'arbitro donna in un torneo di calcio Giovanissimi

È successo alla Gazzera: una 22enne offesa per tutta la partita dai genitori sugli spalti, oltre che da un ragazzino. La vicenda è finita sul tavolo del giudice sportivo e alla Federcalcio

Padri e figli, spettatori gli uni giocatori gli altri, tutti uniti nell'offendere l'arbitro donna con parole e gesti sessisti. È quanto accaduto su un campo di calcio alla Gazzera, Mestre, durante un torneo Giovanissimi in cui era impegnata la squadra del Treporti. Fin dal fischio d'inizio della partita - scrive il Gazzettino - una ventina di genitori ha cominciato ad inveire verso la direttrice di gara, invitandola più volte a prostituirsi.

Ma non solo: quando la 22enne arbitro ha assegnato un calcio d'angolo, uno dei ragazzini che erano in campo si è abbassato i pantaloncini e le ha rivolto una serie di insulti. La vicenda è finita sul tavolo del giudice sportivo e alla Federcalcio, che ha fornito supporto all'arbitro donna e ha inviato al giudice regionale gli atti per provvedimenti contro il ragazzino, oppure per l'invio della documentazione alla Federcalcio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti sessisti all'arbitro donna in un torneo di calcio Giovanissimi

VeneziaToday è in caricamento