menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Area ex Sirma, approvato il piano per il distretto dell'autotrasporto: "Costa 1 milione"

La Municipalità e la giunta comunale hanno dato via libera al progetto di recupero, in via della Meccanica a Porto Marghera, con strade e un nuovo parcheggio. "Subito il via all’operazione"

L'area ex Sirma, a porto Marghera, ha una nuova destinazione. Si tratta del piano di recupero per il distretto dell’autotrasporto, approvato, all'unanimità, dalla Municipalità e la giunta comunale. 

“Area Sirma – Boschetto”

Il consiglio ha dato via libera al progetto, in via della Meccanica, con l’astensione del M5S e i voti favorevoli di Pd, Lista civica Porto Marghera, Lista Brugnaro e Lega Nord. “Si tratta di un passaggio importante nel percorso di riqualificazione dell’area, oggi incolta e trascurata e solo in parte infrastrutturata, destinata ad accogliere le attività di autotrasporto che oggi insistono nel centro abitato, soprattutto nella zona di Catene-Villabona, con gravi disagi per i residenti”, commenta il presidente, Gianfranco Bettin. L’operazione, avviata dalla precedente amministrazione, giunge a un punto decisivo, dopo l’adozione del piano di recupero da parte del Commissario straordinario nel 2015, e l’approvazione dello strumento urbanistico in oggetto da parte della giunta comunale attuale (assessore De Martin), che dopo il parere della Municipalità di Marghera, lo adotterà nei prossimi giorni.

Opere e assegnazioni

Si rende necessaria una nuova configurazione  dell’area denominata “Sirma- Boschetto”, che prevede il trasferimento dell’area verde incolta, oggi esistente più a sud, realizzando una fascia di filtro tra la strada, il centro abitato, e la zona industriale, e la contestuale realizzazione di nuovi lotti edificabili. Il piano di recupero, di iniziativa pubblica e redatto dalla Direzione Sviluppo del Territorio, si estende su una superficie complessiva di 108.856 metri quadrati, completamente di proprietà del Comune di Venezia.

Poco più di un milione

Il Piano disciplina una nuova riconfigurazione urbanistica dell’area, prevedendo, a fronte dei 33.369 metri quadrati già destinati a lotti esistenti, ulteriori 35.143 di superfici di nuova realizzazione, da assegnare ad aziende di autotrasporto, per complessivi 68.512 metri quadrati. Una serie di opere di urbanizzazione di nuova realizzazione (strade, marciapiedi, sottoservizi), un nuovo parcheggio (posto a nord dei nuovi lotti), e l’eliminazione dell’attuale parcheggio posto a nord, necessario per la viabilità prevista dall’Accordo di Programma, cosiddetto “Vallone Moranzani”. Il costo delle opere ammonta a euro 1.005.851,65. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento