menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Voleva acquistare gioielli con la carta clonata, falsario in manette

Si aggirava per i più lussuosi negozi del centro storico tentando di fare acquisti e, fermato dai carabinieri, aveva mostrato un documento falso

Guai in vista per un “professionista” della contraffazione. I carabinieri della stazione di Venezia San Marco hanno infatti tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino nigeriano per ricettazione, indebito utilizzo di carte di credito, possesso e utilizzo di documenti di identificazione falsi.

ACQUISTO FALLITO - Mercoledì i militari hanno ricevuto la segnalazione di un cittadino straniero che si aggirava con atteggiamento sospetto nel centro storico veneziano “visitando” diverse gioiellerie e negozi di lusso. Da quel momento i carabinieri hanno fatto partire un’attività di pedinamento, trovando piena conferma delle segnalazioni giunte al comando. Intorno alle 13 l’uomo era entrato in una nota gioielleria del centro storico lagunare cercando di acquistare alcuni preziosi con una carta di credito che, stando a quanto hanno poi accertato i controlli dell'Arma, risultava clonata. Inoltre il cittadino nigeriano esibiva alla commessa alla vendita un documento personale anch’esso contraffatto. La successiva perquisizione personale ha permesso di rinvenire quattro ulteriori carte di credito anche esse clonate ed un altro documento di identità contraffatto. L'uomo, un 29enne già noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici, è stato immediatamente bloccato e condotto in caserma e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza dell’Arma in attesa di giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento