Ex Mala del Brenta torna in carcere

Danilo Biasioli, un tempo membro attivo dell'organizzazione mafiosa, è stato arrestato per cumulo di pene. Ora dovrà scontare 3 anni e 8 mesi di reclusione

Danilo Biasioli

In gioventù era stato componente molto attivo della Mala del Brenta. Ora, a 71 anni, Danilo Biasioli di Campagnia Lupia torna dietro alle sbarre del carcere di Santa Maria Maggiore di Venezia, dove dovrà scontare una pena di 3 anni e 8 mesi di reclusione per cumulo di pene per reati legati alla droga.

In carcere

L'arresto è scattato ieri pomeriggio. A eseguire l'ordine di carcerazione emessa dall'ufficio Esecuzioni penali del tribunale di Venezia sono stati i carabinieri della stazione di Campagna Lupia, che hanno prelevato il malvivente, conducendolo alla casa circondariale lagunare.

Il suo curriculum

Biasioli, dopo una militanza partecipata nella Mala del Brenta, - Felice Maniero raccontò che la sua villa era stata utilizzata come base per il colpo al caveau dell'aeroporto Marco Polo di Venezia del 1983 - ha fatto dei furti e del narcotraffico la sua specialità. Dopo 7 anni di carcere per associazione per delinquere di stampo mafioso, era tornato dietro le sbarre nel 2015 per spaccio di stupefacenti in Riviera e nel Trevigiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento