Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

"Pagami o scoppia uno scandalo a luci rosse in chiesa": ricattatore del sagrestano in manette

Un 25enne del Veneziano bloccato dai carabinieri a Cremona dopo essere caduto in trappola. Il prelato si è rivolto alle forze dell'ordine che hanno atteso la consegna del denaro

I carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato, con l'accusa di estorsione aggravata, un cittadino tunisino di 25 anni residente a Venezia, immigrato regolare ma pregiudicato, abituale frequentatore di Cremona nei fine settimana, perché avrebbe ricattato un sagrestano di 60 anni dopo averlo conosciuto nel parcheggio di fianco alla Centrale del Latte, alla periferia della città, in una zona diventata da tempo teatro di incontri tra omosessuali. 

"Faccio scoppiare uno scandalo in chiesa"

L'arrestato avrebbe rubato il cellulare alla vittima, poi avrebbe avanzato continue richieste di denaro per la restituzione, fino alla minaccia di far scoppiare uno scandalo in chiesa, durante la messa, dicendosi pronto a raccontare a tutti i fedeli il sesso a pagamento. Il sagrestano, esasperato, ha sporto denuncia. I carabinieri hanno teso una trappola al tunisino e l'hanno arrestato mentre il sagrestano gli consegnava il denaro richiesto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pagami o scoppia uno scandalo a luci rosse in chiesa": ricattatore del sagrestano in manette

VeneziaToday è in caricamento