menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forza una porta e fa razzia alle piscine del Bissuola, ladro arrestato in flagranza di reato

L'uomo, un 48enne noto alle forze dell'ordine, è stato fermato dagli agenti nella notte di martedì. Aveva scassinato alcuni distributori automatici. Era "quello del trans" di lunedì

È stato colto in flagranza di reato, e l'arresto è stata la misura inevitabile. Nella mattinata di martedì, gli agenti delle volanti della Questura di Venezia hanno messo le manette ai polsi a T.M., 48enne pregiudicato, per furto aggravato alle piscine comunali del parco Albanese di Mestre. Si tratta della stessa persona che nella notte tra lunedì e martedì aveva chiamato la polizia dopo essere andato a prostitute in via Cavallotti a Mestre e aver scoperto che la lucciola che aveva abbordato altro non era che un trans. Non avendo i 50 euro indietro aveva chiesto aiuto alle forze dell'ordine, le stesse che poi gli hanno stretto le manette ai polsi.

L'allarme è giunto attorno alle 2 di notte, quando una guardia giurata di una società privata ha segnalato la possibile effrazione nella struttura sportiva. La polizia si è portata rapidamente sul posto, verificando che i banditi avevano forzato la porta antipanico dell'edificio, nonché scassinato due distributori automatici di bevande e prodotti alimentari, per un danno economico non certo trascurabile.

Durante il sopralluogo, gli uomini in divisa hanno casualmente adocchiato un uomo che stava transitando lungo il vialetto pedonale adiacente alle piscine in bicicletta. Ad un orario piuttosto strano, nel cuore della notte, e poco distante dal luogo del furto. Il sospetto che potesse c'entrare qualcosa, ha avuto una seppur minima conferma quando i poliziotti hanno riconosciuto l'uomo, già noto alle forze dell'ordine. Sono state poi le immagini di videosorveglianza degli impianti sportivi a togliere ogni dubbio agli agenti, dal momento che immortalavano proprio il 48enne a forzare la porta della palestra situata lungo il viale dei Cardini Nord. Il delinquente, attraverso l'utilizzo di un grosso cacciavite, aveva scassinato due dei tre distributori automatici, asportando le cassette portamonete e appropriandosi di snack e bevande, prima di allontanarsi dai locali.

Gli agenti hanno quindi proceduto con l'arresto del ladro, convalidato poi dal giudice. Il 48ene si trova ora agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento