menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricercato da un anno per reati commessi a Venezia, viene arrestato a Bressanone

B.G., pregiudicato di 36 anni, con un compare si era reso protagonista di una rocambolesca fuga con tanto di tuffo fuori stagione nel fiume. Poi le manette scattate mercoledì

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Bressanone erano sulle sue tracce da domenica 20 marzo. In poco meno di un mese hanno chiuso il cerchio: lui è B.G., pregiudicato 36enne sul cui conto il Tribunale di Venezia aveva emesso un'ordinanza di carcerazione per l'esecuzione di pene concorrenti per 4 anni, 4 mesi e 18 giorni per furto, lesioni e rapina. 

I militari dell'Arma, sulla base di una nota di rintraccio, avevano avuto il sospetto di averlo visto girare per Bressanone la sera del 20 marzo in compagnia di F.M., un altro pregiudicato della città. Anch'egli ricercato. Alla vista dei carabinieri era iniziata una fuga piuttosto rocambolesca, con tanto di tuffo fuori stagione nelle acque dell'Isarco. Il compare del ricercato venne arrestato pochi giorni più tardi, mentre per il "veneziano" è stato necessario aspettare fino a mercoledì. 

Attorno a B.G. aveva iniziato a stringersi il cerchio: acquisizione di filmati di telecamere, studio di tabulati telefonici e servizi in borghese, fin quando non è stato individuato nel tardo pomeriggio di mercoledì nei pressi della stazione ferroviaria di Bolzano. A quel punto, quando stava per scattare il blitz, l’uomo ha tentato un’ultima disperata fuga in scooter, ma è stato subito immobilizzato dai militari dell’Arma, che lo hanno arrestato. Anche per lui, in serata, si sono spalancate le porte del carcere di Bressanone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento