menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si gettò da 5 metri per scappare dai militari: fuori dall'ospedale, è condotto in carcere

L'episodio risale a qualche giorno fa. Il 20enne, residente a Pasiano di Pordenone dove si trovava ai domiciliari, si era rifugiato in casa di un amico, poi individuato dai militari

Si era gettato dalla finestra posta al quinto piano di una palazzina di Pramaggiore, dopo che i carabinieri avevano scoperto che non si trovava, come avrebbe dovuto, in casa propria per scontare i domiciliari. P.G.B., 20enne romeno domiciliato a Pasiano di Pordenone era in casa di un amico, che era solito frequentare prima di essere arrestato. Rintracciarlo non era stato affatto difficile.

Il ragazzo, nel tentativo di scappare dalla morsa delle forze dell'ordine, aveva tentato il volo, finendo per fratturarsi la tibia della gamba della destra. Incapace di proseguire nella sua fuga, era stato arrestato dai militari, che l'hanno piantonato per tutto il tempo del ricovero in ospedale. Poi, nella serata di sabato, i carabinieri di Annone Veneto, in esecuzione dell'ordinanza di ripristino della misura cautelare emessa dal tribunale di Treviso, hanno condotto il ragazzo in carcere a Trieste, poiché dotata di idonea struttura sanitaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento