Cronaca

Era già stato arrestato a settembre, ma viene sorpreso ancora con la droga

In manette domenica sera un 39enne perquisito in un'abitazione di San Donà. I carabinieri di Caorle, con un'unità cinofila, hanno passato al setaccio casa e auto. Ora è ai domiciliari

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Nonostante l'arresto operato nei suoi confronti nel settembre scorso, i carabinieri hanno di nuovo stretto le manette ai polsi a T.G., 39enne residente a San Donà di Piave. A sorprenderlo sono stati i carabinieri della stazione di Caorle che nella tarda serata di domenica si sono presentati con un decreto di perquisizione emesso dall'autorità giudiziaria di Pordenone. 

Altra droga sequestrata

L’uomo, al termine degli accertamenti nel suo domicilio e nella sua auto, è stato trovato in possesso di 48 grammi di marijuana, 9 grammi di cocaina e 5 grammi di hashish. Stupefacente in parte già suddiviso in dosi. Inoltre è stato requisito materiale utile al confezionamento della droga. Al termine dei controlli il 39enne è stato arrestato per detenzioe di droga e, come disposto dall'autorità giudiziaria, posto ai domiciliari. La perquisizione è stata effettuata anche con il supporto di un'unità cinofila del Comando di polizia locale di Caorle. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era già stato arrestato a settembre, ma viene sorpreso ancora con la droga

VeneziaToday è in caricamento