menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: carabinieri a Chioggia

Foto: carabinieri a Chioggia

Lo trovano sul punto di rubare in parrocchia: in manette "lo Smilzo"

Il 28enne di Chioggia è stato fermato dai carabinieri nella notte tra domenica e lunedì nella canonica della chiesa della Beata Vergine di Lourdes

È finito in manette. Nella notte fra domenica e lunedì, verso l'una, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Chioggia hanno sorpreso "lo Smilzo", un ragazzo di 28 anni del posto già noto alle forze dell'ordine, nella canonica della chiesa della Beata Vergine di Lourdes dove era entrato furtivamente.

In chiesa

I carabinieri si trovavano in viale Lungomare Adriatico di Sottomarina per un furto in un hotel, quella notte, dove poi è risultato mancare un televisore. Nel corso dell’ispezione i militari sono stati attirati da alcuni rumori provenienti dall’area della parrocchia, poco distante. Qui hanno accertato che si era inserito furtivamente un giovane 28enne di Chioggia, conosciuto dai militari per le sue vicissitudini penali, e battezzato recentemente dalla cronaca locale come “lo Smilzo”. Egli aveva forzato la porta d’ingresso, entrando in canonica, dov'è stato arrestato.

Negozi

Nel corso degli ultimi mesi, secondo le indagini dei carabinieri, vari furti tentati o consumati si erano ripetuti ai danni di alcuni esercizi commerciali della zona, a opera dello stesso giovane, altre volte denunciato. L'uomo, come disposto dal pm Andrea Petroni, nella mattinata di lunedì è stato portato davanti al giudice del tribunale di Venezia il quale, convalidato l’arresto, lo ha condannato ai domiciliari in attesa della celebrazione dell’udienza processuale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento