Cronaca

L'annuncio della polizia brasiliana: "Arrestato uno dei sospetti per l'omicidio Bardella"

La notizia è stata pubblicata da O Globo venerdì. Uno degli indagati è stato bloccato nella regione dei laghi. Il 52enne di Jesolo venne freddato in una favela di Rio de Janeiro

La polizia brasiliana ha annunciato l'arresto di uno dei sospettati per la morte di Roberto Bardella, il 52enne di Jesolo che venne ucciso in una favela di Rio de Janeiro l'8 dicembre scorso. Il sospettato è stato fermato a Cabo Frio, nella regione dei Laghi. A riportarlo il 25 maggio è il sito di O Globo.

L'uomo sarebbe stato individuato dal 25esimo battaglione della polizia militare nel quartiere di Maria Joaquina grazie a una segnalazione anonima. Era ricercato non solo per il delitto, ma anche per furto. Ora è in mano alla giustizia brasiliana. Al momento dell'arresto sarebbe stato sotto l'effetto di droghe. Ora sarà interrogato per capire cosa accadde nella favale di Morro dos Prazeres, quando Roberto Bardella e l'amico Rino Polato vennero aggrediti da un gruppo di criminali. Polato venne sequestrato su un'auto per poi essere lasciato libero dopo interminabili ore.

E' possibile che gli aggressori siano stati ingannati dalla go pro che uno dei due amici aveva sul casco. Forse pensavano che i motociclisti, che stavano effettuando un lungo viaggio in America latina, fossero dei poliziotti. Gli investigatori della divisione spiegarono a suo tempo che i due veneti finirono nella favela per un errore del navigatore: volevano raggiungere la zona delle spiagge dopo aver visitato il Cristo redentore. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annuncio della polizia brasiliana: "Arrestato uno dei sospetti per l'omicidio Bardella"

VeneziaToday è in caricamento