menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La minaccia di morte fino dai carabinieri, marito arrestato

Due settimane da incubo tra sms e telefonate per la moglie di un 46enne di Cavarzere finito in manette martedì pomeriggio per atti persecutori

Un incubo che durava dal giono di Pasqua. Un incubo che l'ha portata fino a una crisi di panico nella caserma dei carabinieri di Cavarzere. A scaraventarla nelle due settimane con ogni probabilità più buie della sua vita il marito, con cui ormai una donna era ai ferri corti. Martedì pomeriggio, infatti, i carabinieri della stazione di Cavarzere hanno arrestato un 46enne del paese per maltrattamenti in famiglia. Era dal giorno di Pasqua che tempestava la compagna di sms e chiamate, dopo che lei si era trasferita dai genitori. Tutte con lo stesso contenuto: minacce. Anche di morte. "Condite" pure da alcune insistite richieste di soldi.

Nessuna eccezione martedì pomeriggio, quando lo stalker al telefono aveva per l'ennesima volta minacciato di uccidere la donna. Annunciando una irruzione sul suo posto di lavoro. La malcapitata, terrorizzata, ha quindi lasciato tutto e ha raggiunto la vicina caserma dei carabinieri. L'unico posto dove si sentiva al sicuro. Durante il tragitto in auto, però, il marito l'ha raggiunta a bordo di uno scooter, inseguendola fino alle vicinanze della stazione dei militari dell'Arma. Alla vista delle forze dell'ordine il 46enne non ha potuto far altro che mollare l'osso, lasciando sul posto lo scooter e allontanandosi a piedi. La signora, in preda a una crisi di panico, è stata fatta accomodare in caserma finché non si è calmata un po'.

Per il persecutore la fuga è durata invece molto poco. E' stato subito raggiunto e bloccato da una pattuglia dei carabinieri, non prima di aver avuto il tempo di minacciare ancora di morte via telefono la moglie, la quale ha avuto la forza di denunciare le due settimane da incubo che aveva appena vissuto. Bersagliata di offese, minacce e aggressioni verbali. Il 46enne è stato quindi arrestato per atti persecutori e denunciato per guida in stato di ebbrezza e con patente revocata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento