menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cercano banconote false, trovano anche della droga e cellulari rubati

I carabinieri hanno denunciato quattro persone e ne hanno arrestata una quinta che condividevano lo stesso appartamento di Stra. Ce n'è per tutti

STRA - Dalle banconote false alla droga, fino alla ricettazione. Le indagini si erano concentrate sulla spendita di banconote false ma quando i carabinieri hanno perquisito l’abitazione che il truffatore condivideva con altre tre persone, hanno rinvenuto sostanze stupefacenti e materiale rubato. È terminata con quattro denunce e un arresto un’operazione che ha portato i carabinieri di Vedelago, nel Trevigiano, fino a Stra.

I militari, a conclusione di indagini sulla spendita di banconote da cento euro false ai danni di due bar di Vedelago, hanno identificato e denunciato E.O.E.H., 46enne marocchino residente a Stra. Nel corso della perquisizione domiciliare, però, l’operazione si è evoluta. A finire nei guai sono stati anche i coinquilini. Il primo, Z.A., 34enne magrebino in Italia senza fissa dimora, arrestato per detenzione ai fini di spaccio in quanto nel giubbotto nascondeva otto involucri di cellophane contenenti cocaina e circa mille euro sotto il materasso della camera da letto. Il secondo, E.M.M., 35enne magrebino, trovato in possesso di un iPhone 5 risultato rubato a Mira l’11 novembre scorso, è stato denunciato per ricettazione. Da ultimo, R.M., 23enne e T.B., 25enni entrambi magrebini in Italia senza fissa dimora, sono stati trovati in possesso di 1,8 grammi di marijuana e 2 di hashish, finendo così segnalati alla Prefettura per uso di stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento