menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi in vaporetto con le mani nella tasche del turista: in carcere

Un 50enne e un 41enne fermati martedì a Venezia su un battello della linea 1, erano al terzo tentativo di borseggio. Avevano già diverse denunce alle spalle

Avevano deciso di approfittare del tragitto tra San Marco e Rialto per mettersi "al lavoro", puntando a qualche distratto turista in visita a Venezia. Ma stavolta è andata male a I.M., 50 anni, e C.U., 41 anni, entrambi cittadini romeni, bloccati dalla polizia con le mani nel sacco. È successo nel pomeriggio di martedì: gli agenti del commissariato San Marco, in abiti civili, hanno notato i due mentre si aggiravano all’imbarcadero di San Marco - calle Vallaresso, continuando a osservare i turisti presenti.

I due sono stati seguiti dai poliziotti mentre salivano su un vaporetto della linea 1 con direzione piazzale Roma: a bordo sono stati visti all'opera dapprima in un paio di tentativi di borseggio andati a vuoto. Il battello era ormai quasi giunto alla fermata di Rialto, quando i malviventi ci hanno provato con un terzo turista, cercando di sfilargli il portafoglio dalla tasca posteriore dei jeans.

A quel punto è scattato l'intervento degli operatori di polizia, che hanno bloccato i due e li hanno identificati. Condotti al commissariato di fondamenta San Lorenzo, si è accertato che i due avevano numerose denunce per reati specifici in passato: sono stati arrestati per il reato di tentato furto pluriaggravato in concorso e accompagnati alla casa circondariale di Venezia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento