menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina in centro storico: giro d'affari da un milione di euro al mese

Circa 11mila dosi di polvere bianca piazzate sul mercato mensilmente dalla banda smantellata dalla squadra mobile

Più di un milione di euro. È la stima del guadagno mensile del gruppo che spacciava cocaina in centro storico a Venezia smantellato all'alba di martedì dalla polizia. Sedici le misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Venezia, di cui 13 sono state eseguite (tre sono latitanti) nei confronti dei membri dell'organizzazione che era in grado di piazzare sul mercato della città lagunare più o meno due chili di polvere bianca al mese. Un grosso giro d'affari, se si pensa che da quei due chili si possono ricavare fino a 11mila dosi di cocaina, che mediamente veniva venduta a 100 euro a dose. 

L'indagine, condotta dalla squadra mobile di Venezia, è cominciata circa un anno fa e ha portato alla luce il traffico di droga (proveniente da Milano) che avveniva in centro storico. Il gruppo era suddiviso in tre livelli: ai vertici, un unico capo banda, che reinvestiva il denaro guadagnato in immobili, soprattutto a Mestre, poi trasformati in b6b, e che lavorava insieme al suo braccio destro; poi c'erano gli intermediari, che si occupavano per lo più delle forniture e dei trasporti e, infine, gli spacciatori "al dettaglio", che consegnavano la cocaina direttamente "a domicilio", spostandosi in barchino nella città d'acqua. Droga con una purezza fino all'80 per cento. Nel corso dell'indagine, gli agenti hanno sequestrato 3 chili di cocaina e un chilo e mezzo di marijuana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A Venezia arrivano i taser per la polizia locale

  • Mestre

    Clienti nel bar a guardare la partita: locale chiuso

  • Incidenti stradali

    Auto esce di strada sulla Romea, traffico bloccato. Un ferito

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento