rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Mestre Centro

Un arresto a Marghera per spaccio, un altro a Mestre per uso di documenti falsi

Due operazioni della polizia locale nella giornata di ieri

Un 27enne è stato arrestato a Mestre ieri mattina, mercoledì, per aver esibito un documento falso negli uffici anagrafe di Mestre. Si era presentato una prima volta una settimana fa, il 2 settembre, e in quell'occasione gli impiegati si erano insospettiti e avevano informato la polizia locale. Ieri, quando il ragazzo è tornato per procedere con le pratiche, gli esperti hanno verificato che il passaporto era contraffatto. L'uomo, originario della Guinea, è stato poi trovato in possesso di un permesso di soggiorno che aveva ottenuto proprio grazie all'esibizione del documento fasullo, quindi è indagato anche per il reato di clandestinità. Trasferito nelle camere di sicurezza del Tronchetto, stamattina si è presentato davanti al giudice che ne ha convalidato l'arresto e lo ha rimesso in libertà, in attesa del processo che si terrà a novembre.

In arresto anche un 33enne trovato dalla polizia con una ventina di dosi di vari stupefacenti. Il pusher era stato già fermato a maggio in una operazione antidroga a Zelarino, dopo la quale gli era stata inflitta una pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione. Gli agenti del Nucleo cinofilo lo hanno fermato ieri sera a Marghera, in via Fratelli Bandiera, dopo un breve inseguimento durante il quale ha gettato a terra degli involucri contenenti eroina, cocaina e hashish. Stamattina l'uomo è stato rimesso in libertà con obbligo di firma: anche lui sarà processato in novembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un arresto a Marghera per spaccio, un altro a Mestre per uso di documenti falsi

VeneziaToday è in caricamento