Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

In arresto la banda del colpo a palazzo Falier: gli ultimi due presi in Francia

I carabinieri hanno ricostruito dodici colpi tra Venezia, terraferma e Mogliano. Dieci persone coinvolte in tutto

Uno dei ladri porta via una cassaforte appena rubata

Sono stati arrestati all'alba di oggi a Bobigny, vicino a Parigi, i due ladri che ancora mancavano all'appello dopo il blitz del 4 maggio, quando i carabinieri avevano smantellato una banda specializzata in furti in abitazioni ed esercizi pubblici. Si tratta di due moldavi che risultano coinvolti nel grosso colpo da cui erano partite le indagini, ovvero il furto di due cassaforti a palazzo Falier, a Venezia, nel luglio 2019: in quell'occasione i ladri avevano portato via monili in oro, orologi di pregio e denaro contante per un valore di oltre mezzo milione di euro.

Gli investigatori avevano avviato le indagini osservando le immagini delle telecamere e ricostruendo i movimenti di quattro componenti della banda. Due di loro, in particolare, avevano trasportato le cassaforti con un carrello, caricandole a bordo di vaporetti e fingendosi operai. Chiaramente i ladri avevano organizzato il colpo con precisione. Le indagini, poi, hanno permesso anche di individuare un basista e sono proseguite fino a risalire agli altri complici. Tre di questi sono stati bloccati a novembre 2019: sapendo che la banda stava per organizzare un colpo, una pattuglia del Nucleo natanti del reparto operativo li ha fermati per un controllo, trovandoli con arnesi da scasso e impedendo così il furto.

Alla fine i carabinieri hanno ricostruito tutto il gruppo: dieci persone, tra romeni e moldavi, che agivano tra l’area lagunare e la provincia di Treviso e che, tra aprile e dicembre 2019, aveva messo a segno (o tentato) almeno 12 furti in totale, tra ristoranti ed esercizi pubblici. Quasi tutti i ladri sono stati raggiunti all’alba del 4 maggio 2021 tra le province di Venezia, Verona, Bologna e in Romania dai carabinieri del Nucleo investigativo e della compagnia di Venezia, con il supporto dei vari comandi provinciali e del servizio di cooperazione internazionale di polizia: 8 misure cautelari di cui 3 in carcere, 2 ai domiciliari e 3 obblighi di firma. A questi si aggiungono i due presi oggi: nel frattempo avevano lasciato l’Italia ma i loro spostamenti sono stati monitorati con l’ausilio del servizio di cooperazione internazionale. Alla fine sono localizzati e catturati dalla polizia francese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arresto la banda del colpo a palazzo Falier: gli ultimi due presi in Francia

VeneziaToday è in caricamento