Il fine settimana della polizia ferroviaria tra rapine, arresti e denunce

Una persona in manette, sei denunciate e 2607 persone controllate: è il bilancio del weekend di controlli della Polfer negli scali ferroviari veneziani

Una persona arrestata e sei denunciate, per un totale di 2607 persone controllate. È il bilancio del fine settimana della polizia ferroviaria del Veneto, impegnata in particolar modo in pattugliamenti nelle stazioni di Mestre e Venezia Santa Lucia.

Diversi gli episodi registrati nello scalo della terraferma. Un 26enne è stato arrestato per rapina e resistenza a pubblico ufficiale dopo aver scippato una donna ed essersi scagliato contro gli agenti che lo stavano inseguendo. L'uomo, senza fissa dimora, era stato ritrovato anche in possesso di un martello frangivetro con il logo delle Ferrovie. Sempre a Mestre una 17enne allontanatasi da una struttura per minori di Rimini è stata trovata in possesso di due cacciaviti e una chiave inglese, per il possesso dei quali non ha saputo dare spiegazioni, mentre un suo coetaneo è stato segnalato alla prefettura, dopo essere stato trovato in possesso di stupefacente per uso personale.

A Venezia, invece, gli agenti della Polfer sono intervenuti in un locale di ristorazione dello scalo a seguito della segnalazione di furto. Raccogliendo l'identikit della responsabile, i poliziotti hanno rintracciato la ladra, una 41enne senza fissa dimora e con precedenti penali, denunciandola per furto aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento