menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi durante lo scambio di "ero", addosso dieci dosi di "maria": arresto e denuncia

È successo domenica in via Trento a Mestre. Gli agenti del commissariato di San Marco si trovavano in un servizio sul territorio quando hanno notato la "compravendita"

Avevano notato uno scambio "fugace", ecco perché hanno proceduto al controllo di rito. E i sospetti che quella che si era appena consumata fosse una compravendita di sostanza stupefacente sono stati poi confermati: nel pomeriggio di domenica, quindi, gli agenti del commissariato di Mestre hanno messo le manette ai polsi a un 20enne nigeriano e a un cittadino italiano di 26 anni.

Dopo essersi avvicinati con l'auto di servizio, mentre erano impegnati in un servizio di controllo nella zona di via Trento a Mestre, i poliziotti hanno identificato due cittadini italiani che avevano appena acquistato da due pusher di nazionalità nigeriana, una dose di eroina di circa 3,75 grammi. A seguito delle operazioni di rito, sono stati condotti negli uffici del commissariato.

Il 26enne è stato quindi denunciato per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio: addosso, infatti, gli sono state trovate ulteriori 10 bustine di stupefacente, poco meno di 19 grammi di marijuana. Il 20enne, invece, che aveva poco prima ceduto la droga al giovane italiano, è stato arrestato per il reato di spaccio.  I due compratori italiani sono stati infine segnalati alla prefettura di Venezia quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento