menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il turista si accorge del furto, minori in manette a Rialto. Con loro una bambina di 9 anni

È successo nella giornata di giovedì. I due manolesta, già noti alle forze dell'ordine, hanno cercato di sottrarre 400 euro ad un nicaraguense. Arrestati, si trovano in carcere minorile

Due minorenni di etnia rom colti con le mani nel sacco. A sorprenderli in flagranza di reato, mentre stavano borseggiando un turista, sono stati gli agenti della polizia locale di pattuglia in quel momento, nel pomeriggio di giovedì. In compagnia dei due ragazzi, un croato e un romeno, c'era anche una bambina di 9 anni, accompagnata in una struttura di pronta accoglienza di Padova. I due giovani, invece, sono finiti in manette.

Una lunga sfilza di precedenti

I ragazzi erano già noti alle forze dell'ordine, nel loro curriculum, infatti, vantavano già numerosi borseggi, per migliaia di euro sottratti ad incolpevoli turisti. Quando li hanno visti tra la folla, quindi, non hanno potuto far altro che tenerli sott'occhio. E proprio in prossimità del Ponte di Rialto, dopo essersi accodati ad un gruppo di turisti in transito, hanno cercato di sottrare ad un turista del Nicaragua il portafoglio, con all'interno 400 euro e un centinaio di dollari. Lo stesso malcapitato si è accorto del tentato borseggio, e ne è nato immeditamente un parapiglia.

In carcere a Treviso

Immediato è stato l'intervento degli agenti, che in prima battuta hanno sanato il principio di lite, poi hanno bloccato i tre ragazzini prima che potessero fuggire con la refurtiva. I due manolesta, arrestati, sono stati condotti nel carcere minorile di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento