menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri hanno ricostruito i fatti ascoltando i testimoni

I carabinieri hanno ricostruito i fatti ascoltando i testimoni

Ubriaco, minaccia con un coltello una famiglia e il titolare di un bar

Un uomo di 69 anni è stato arrestato venerdì sera dai carabinieri a Caorle dopo aver seminato il caos in via dei canoni. Ha conficcato la lama su un cartellone pubblicitario

Ha lasciato l'auto in mezzo alla strada con il motore acceso, è entrato in un bar e ha minacciato il titolare con un coltello, pretendendo un bicchiere di vino. Al rifiuto del barista, è uscito e ha puntato la lama contro un'automobilista che si era fermato perchè la macchina impediva il passaggio. Infine, ha conficcato il coltello su un cartellone pubblicitario. E' finita con l'arresto la serata di follia di un 69enne di Caorle, che è stato fermato dai carabinieri dopo aver seminato il panico in via dei casoni e aver intimidito un'intera famiglia. 

Le minacce al barista

Tutto è cominciato quando l'uomo, P.C., ha abbandonato il suo veicolo al centro della carreggiata. In preda ai fumi dell'alcol, è entrato in un locale dove ha chiesto da bere impugnando una lama. Il titolare, vedendolo alticcio, si è rifiutato di dargli il bicchiere di vino richiesto. Nel frattempo, è arrivata un'auto il cui conducente, non riuscendo a transitare, è sceso per comprendere chi fosse il proprietario del veicolo lasciato incustodito. Il malcapitato si è ritrovato di fronte P.C. che lo ha insultato e minacciato mostrandogli il coltello. 

I figli piccoli in macchina

La vittima, preoccupata visto che in auto c'erano anche la moglie e i suoi due bambini, ha cercato di assecondare il 69enne che si è liberato dell'arma. L'automobilista, a quel punto, ha preso la lama e l'ha gettata tra i cespugli. In quegli attimi concitatissimi sono arrivati i carabinieri della stazione di Caorle che, non senza difficoltà, hanno fermato P.C. e lo hanno accompagnato in caserma, dove è stato arrestato. Dovrà rispondere di violenza privata e minaccia aggravate dall’uso di un’arma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento