Cocaina e 6mila euro in casa: arrestato un uomo a Chioggia

Operazione portata a termine dagli agenti del commissariato locale

Chioggia (archivio)

Cocaina già suddivisa in dosi e pronta per essere venduta: è quanto trovato dai poliziotti del commissariato di Chioggia nel momento in cui, mercoledì 19 agosto, hanno perquisito l’abitazione di Gioacchino Zatta, 71 anni, il quale ora è in stato di arresto per il reato di detenzione di droga ai fini di spaccio. Dentro casa, infatti, il chioggiotto teneva nascosti 24 involucri di cellophane contenenti cocaina, chiusi con gancetti e confezionati; inoltre, circa seimila euro in contanti.

Quano basta per delineare i contorni di un "giro" di spaccio piuttosto consolidato e per confermare i sospetti degli investigatori che avevano chiesto e ottenuto il decreto di perquisizione. Al termine delle operazioni gli agenti hanno sequestrato sia la sostanza sia il denaro, quindi hanno arrestato l'uomo. Il giudice del tribunale di Venezia ha convalidato l’arresto e disposto nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari, in vista della prossima udienza fissata per il 15 settembre. Lo spacciatore è pregiudicato e aveva già avuto guai in passato per reati analoghi. A Chioggia, peraltro, i sequestri di cocaina e gli arresti per spaccio sono piuttosto frequenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento