menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Deve scontare la pena, ma si dà alla macchia: intercettato dalla Polfer a bordo treno

L'uomo, un 61enne colombiano, era destinatario di un provvedimento di carcerazione indirizzato all'alias con identità russa che si era creato

Gravato da numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, era destinatario di un ordine di carcerazione della procura di Firenze. Nonostante il provvedimento fosse indirizzato ad un cittadino russo, gli agenti della Polfer, consultando gli archivi informatici della polizia, hanno capito che si trattava di un alias creato "ad hoc" dal 61enne cittadino colombiano che hanno sottoposto a controllo di rito nella tratta ferroviaria Chiusi-Venezia.

In carcere

La Polfer ha fermato l'uomo poco prima della stazione di Bologna, conducendolo poi fino alla stazione di Venezia, dove è stato associato al carcere di Santa Maria Maggiore, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento