rotate-mobile
Cronaca Marghera / Porto Marghera

Tettuccio del furgone zeppo di droga, corriere greco nei guai

Un 31enne sabato è sbarcato al porto. Doveva andare in Germania per consegnare una moto, secondo lui. In verità aveva 38 chili di "maria"

Secondo la sua versione era sbarcato al porto per poi raggiungere la Germania. Doveva consegnare una moto venduta per poi caricarne un'altra. La storia, però, non ha ingannato gli agenti della guardia di finanza e i funzionari dell'agenzia delle Dogane. E per un 31enne greco sono stati guai.

Si susseguono infatti gli arresti al porto nei confronti di corrieri provenienti dal paese ellenico con i propri veicoli zeppi di droga. Non più tardi di una settimana fa era stata la volta di un automobilista in possesso di 33 chili di marijuana, nascosti in un doppiofondo del bagagliaio.

Sabato stesso copione. Stavolta sono stati 38 i chili di stupefacente sequestrato, ritrovato in una intercapedine ricavata sotto al tettuccio del furgone. Il nascondiglio era stato poi perfettamente rivestito come se il mezzo fose appena uscito dalla fabbrica. Per questo a conferire una svolta ai controlli sono stati due cani antidroga. Due splendidi pastori tedeschi ("Parot" e "Bacos") che hanno subito indirizzato il loro fiuto nel punto giusto. All'interno dell'intercapedine 70 panetti di marijuana che avrebbero potuto fruttare un guadagno di 350mila euro. Furgone e droga sono stati squestrati, mentre il conducente è stato arrestato con l'accusa di narcotraffico internazionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tettuccio del furgone zeppo di droga, corriere greco nei guai

VeneziaToday è in caricamento