menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il colpo grosso stavolta l'ha fatto la polizia: arrestato con 42 chili di eroina a Marghera

In manette è finito un uomo dell'Est Europa che alloggiava in un albergo della città giardino. Indagini in corso per capire la destinazione del carico. In città una lunga scia di overdosi

A più riprese il questore Danilo Gagliardi aveva dichiarato che serviva pazienza, che sulla piaga della droga i suoi uomini stavano lavorando giorno e notte: "Ci siamo e ci saremo", aveva affermato. Gli stessi concetti erano stati espressi anche dal prefetto di Venezia, Carlo Boffi, al momento di lasciare l'incarico a fine aprile: "Mi dispiace solo non raccogliere i risultati che arriveranno su quel fronte", aveva dichiarato.

Colpo grosso della polizia

A cosa si riferivano? Forse, ma non solo, anche all'arresto che è scattato venerdì in un albergo di Marghera, dove un uomo di origini dell'Est Europa, pare di nazionalità romena, è stato arrestato dalla squadra mobile di Venezia mentre aveva nella sua disponibilità 42 chili circa di eroina. Il colpo grosso stavolta l'hanno fatto le forze dell'ordine, che hanno stretto le manette ai polsi all'uomo dopo che quest'ultimo era partito dalla Spagna con il suo carico. Sul mercato lo stupefacentente avrebbe avuto un valore di svariati milioni di euro.

Lunga scia di decessi

Inutile sottolineare come in un anno tra Mestre e Marghera si sia allungata una lunga scia di decessi causati il più delle volte proprio dall'eroina acquistata nelle strade e nei parchi cittadini. L'arresto ha collegamenti con le overdosi di questi mesi? E' scaturito da accertamenti "vecchia maniera" degli investigatori sul campo? Sul punto le indagini sono ancora in corso: la squadra mobile intende capire chi fossero i destinatari del carico e se la droga fosse solo di passaggio nel Veneziano o se, al contrario, in parte avrebbe potuto fermarsi proprio qui, seminando ancora morte. L'arrestato è comparso sabato mattina in Tribunale a Venezia per la convalida, ma l'inchiesta evidentemente è solo all'inizio e potrebbe schiudere scenari fino ad ora insperati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento